Night in Disco

Notizie
Una serata sbagliata - Parte 1 PDF Stampa E-mail
Scritto da Manuela G.   
Giovedì 19 Dicembre 2013 19:35

 

Una mandata, due, tre...La sicurezza non è mai troppa. Soprattutto in una nuova casa, in una nuova città. Tutto ciò che si dice la cornice perfetta per una nuova vita. Il timore è sempre in agguato quando le situazioni cambiano, ma in fondo l'adrenalina va più o meno di pari passo. Così si sentiva Ella, appena finito il trasloco nel suo piccolo e nuovo appartamento al primo piano di un condominio, se così si poteva descrivere, di appena due piani.
La città l'aveva scelta puntando il dito sullo schermo del computer, ma alla fine aveva dato anche retta alle voci che la descrivevano come piena di vita. Esattamente ciò che voleva: un mondo in cui nessuno conosceva lei e viceversa, in cui poteva realizzare se stessa e sentirsi libera. Quindi un giorno, di punto in bianco, aveva fatto le valige, preso il biglietto del treno, cuffie, musica e passione ed era partita.
Un colpo di fortuna le aveva permesso di trovare un appartamentino in poco tempo, nulla di che, giusto un posticino dove sistemare se stessa e quel po' che aveva portato con lei.
Sarebbe stato tutto perfetto...se solo non fosse stato per quel locale che si trovava proprio sotto la sua finestra. Un posto che ogni sera si popolava di una miriade di persone, da cui la musica arrivava forte e chiara e che non era chiaramente emessa dagli altoparlanti a un volume minimo.
Ragazze che sembravano venute fuori dalle copertine di moda si facevano fotografare allegre, circondate da decine di amici e non. Ella, dal canto suo, non si sentiva affatto una di quelle, anche se l'idea a volte non le dispiaceva...Ma tutto quel mondo le era sempre sembrato a km di distanza da lei, irraggiungibile e in qualche modo splendido. Attraente all'apparenza, ma con un che di pericoloso.
Dopo tanto tempo passato ad osservarlo dall'esterno, adesso il luccichìo dorato e la melodia assordante di quella realtà sembrava presentarsi con tutta la sua imponenza proprio sotto al suo palazzo, deciso a renderle difficile anche solo il semplice dormire.
Pazienza! Ci avrebbe fatto l'abitudine.
La settimana del trasloco passò in un lampo, tra un impegno e l'altro e la scoperta della città: sabato sera infine. Ella si accasciò stanca morta sul divano, in abbigliamento decisamente casalingo, decisa a godersi un po' di relax dopo la lunga giornata. Ma aveva parlato presto...
Accesa la tv per un po' di compagnia, il sonno si impossessò di lei in poco tempo e quando era sul punto di sprofondare nell'incoscienza ovattata dei sogni, d'improvviso...TUM!
Un colpo fortissimo sembrò far tremare l'intera casa. Così presa alla sprovvista, Ella pensò a un terremoto, ma alla fine, dopo altri due tonfi pieni e decisi realizzò: il locale aveva aperto battenti.
Erano le undici di sera ormai, di sabato, c'era da aspettarselo...Beh poco da fare, avrebbe messo dei tappi per le orecchie al massimo e ci avrebbe dormito su. Si conosceva abbastanza da sapere che una volta nel mondo dei sogni, neanche un cannone accanto al letto avrebbe potuto svegliarla.
Mezza cosciente e rallentata nei movimenti, si alzò dal divano e si trascinò fino al letto, aspettando paziente che il sonno tornasse...
Passò un'ora: TUM!
Due ore: TUM!TUM!
Tre: TUM!TUM!TUM!
Inutile. Ormai la musica era così forte che anche i tappi che aveva nelle orecchie sembravano ballare a quel ritmo.
Doveva fare qualcosa!
Accecata dalla rabbia, prese le chiavi di casa e il coraggio dal comodino ed uscì, decisa a trovare il proprietario del locale e dirgliene quattro.
Scesa in strada, fu accolta da appena un gruppetto o due di persone sulla porta del locale, mentre la piazza davanti era occupata da auto a perdita d'occhio.
Riuscì ad aggirare i buttafuori mischiandosi ai nottambuli che stavano giusto rientrando dopo qualche boccata di nicotina. Abbandonato il piccolo sciame di copertura, si diede uno sguardo intorno: le luci di ogni colore rendevano ogni parete di una sfumatura differente, la gente era così compatta che sembrava muoversi insieme allo stesso identico ritmo, il bar era stracolmo e la musica così potente da sembrare un canto di sirena meraviglioso e spaccatimpani allo stesso tempo. Tutta quell'atmosfera sembrava allettante, ma a quell'ora di notte - o giorno - il cervello di Ella era troppo stanco per accorgersene.
A chi avrebbe potuto chiedere del proprietario?
Il barista doveva sapere. I baristi sanno sempre tutto di tutti, anche se non vogliono.
Si diresse sgomitando in quel mare di gente, rispolverando tecniche da concerto dei Metallica, e riuscì a riemergere al bancone illuminato di rosa shocking, con qualche ferita di guerra (un tacco a spillo per poco non le aveva perforato il piede).
- Chi è il proprietario di questo posto? - Urlò al barista intento a miscelare alcol e sciroppi. Lui di tutta risposta fece un cenno d'assenso con la testa e si girò dal lato opposto del bancone, per riapparire l'attimo dopo con un bicchiere dal liquido chiaro ma torbido.
Ella rimasse di sasso e quasi si sdraiò sul bancone per arrivare all'orecchio del ragazzo
- Non voglio da bere! Voglio sapere dove trovo il proprietario! - urlò più forte.
- Oh! Pensavo mi avessi chiesto un vodka-lemon! Lo trovi vicino ai divani in genere - rispose all'urlo il ragazzo
- Laggiù! - indicò infine. Ella decise di rispamiarsi un ulteriore sforzo delle corde vocali e gli fece ok col pollice, dirigendosi verso quei "salotti" che del salotto non avevano di certo la riservatezza.
Cominciò a guardarsi intorno, alla ricerca di qualcuno che poteva avere l'aria di proprietario del locale: nella sua testa aveva cinquant'anni, i baffi e una camicia sbottonata fino a metà petto.
Nella realtà realizzò che non aveva affatto chiesto al barman come si chiamasse, né che aspetto avesse.
- Sei un genio, Ella. - disse tra sé. Continuando a  curiosare tra quei divani rossi, ora che la rabbia del sonno mancato sembrava passata, notò che era uscita di casa con una tuta da ginnastica e i capelli raccolti per metà...Un abbigliamento che lì intorno non era nemmeno assimilabile a quello delle ragazze che portavano da bere in giro per i tavoli.
D'improvviso realizzò che forse la rabbia, la pretesa che quella festa di fine settimana venisse fermata per il rispetto del suo sonno, ormai passato o perso chissà dove, era stata un po' assurda come idea. Quindi, in imbarazzo per le occhiate che si sentiva addosso, girò i tacchi, intenzionata a raggiungere la porta e casa sua il prima possibile.
Appena voltatasi però, una voce la prese alla sprovvista:
- Hei bellezza, sorridi!-
Un flash che avrebbe potuto illuminare la sua cucina al buio per intero, le arrivò dritto sul viso.
- Bellissima...- un ragazzo con una macchinetta gigantesca, guardava lo schermo con un sorrisino soddisfatto.
- Hei! Cancellala subito! Non puoi farlo!-  urlò Ella al ragazzo, ancora intontita dal flash.
- Si che posso! E' il mio lavoro! Ci vediamo!- fece il fotografo, voltandosi verso il mare in tempesta di gente.
- Aspetta!- Ella chiamò inutilmente. Il fotografo impertinente era ormai bello e sparito, inghiottito dalla folla. Trovarlo sarebbe stata un'impresa impossibile.
- Al diavolo!- pensò alla fine Ella, sconfitta. Decise di tornarsene a casa, facendo il resoconto dei danni: nulla di risolto, la musica scorreva come un fiume, non aveva trovato il proprietario, non aveva chiuso occhio e quel che era peggio, quel fotografo da strapazzo l'aveva fotografata in condizioni pessime.
Senza dubbio, una nottata da dimenticare.
Fortunatamente dopo poco tempo la musica cessò. Finalmente il sonno tornò ed Ella fu ben felice di accoglierlo.
Il giorno dopo - il pomeriggio dopo - nonostante la dormita Ella si sentiva così spossata che temporeggiò più tempo del solito a letto, approfittandone per dare un'occhiata sul web agli annunci di lavoro.
D'improvviso, una pubblicità attirò la sua attenzione: "Al Club". Il locale che le era costato la nottata era lì a sbatterle la sua pubblicità in faccia. Come se non fosse già bastata la figura pessima...
- Oh no!-  la disperazione di Ella salì di livello appena ebbe finito di leggere la dicitura della pubblicità: Guarda qui le tue foto!
Sperò con tutte le sue forze che quel fotografo scomparso nel nulla avesse avuto pietà di lei, o quantomeno che la foto fosse tanto inguardabile da non essere pubblicata.
Appena aperta la pagina dedicata alla galleria, Ella si lanciò nella ricerca frenetica del suo viso, senza trovarne traccia.
Tirò un sospiro di sollievo. Ci sarebbe mancato solo quello.
Passata la paura, Ella si mise a curiosare tra le foto, giusto per assicurarsi di non essere presente in nessuna, anche solo di profilo o di spalle.
Scorrendole infine tutte però, le cose si misero peggio di quanto aveva pensato.
Sul fondo della galleria, con la grandezza di metà pagina, i suoi capelli castani e i suoi occhi mezzi intimoriti dal flash erano piazzati proprio nel centro, con una dicitura in rosso: La star della serata!
Andò su tutte le furie.
Come diamine si era permesso?
Doveva trovare quel fotografo.
Gliel'avrebbe pagata molto cara...



Continua nella prossima puntata...

 


Ultimo aggiornamento Giovedì 02 Gennaio 2014 19:28
 
Listen Kiss WebRadio PDF Stampa E-mail
Scritto da Ignazio   
Domenica 11 Agosto 2013 17:24

kiss transmits daily dance, hip hop, r&b, and all the latest news

on the world stage that in Italy are just a utopia!

 

Follow us on Facebook... www.facebook.com/kisswebradio

Ultimo aggiornamento Domenica 27 Aprile 2014 01:54
 
Dance Twenty PDF Stampa E-mail
Scritto da Ignazio   
Martedì 17 Novembre 2009 00:49

Dance 20 - Il percorso DANCE dei 20 pezzi più ballati della settimana in Italia   Aggiornato: 10 Gen 2010 

1

 = 

Stereo Love

Edward Maya & Vika Jigulina

11
I Gotta Feeling
 
Black Eyed Peas 
2=

In The Music 2010

Deepswing

12
La Mezcla
 
Michel Clets
3

Hot

Inna

13
Marih
 
Juan Magan
4

Farao

Raf Marchesini & Max B.

14
Paparazzi
 
Lady Gaga
5

Let It Rain

Nari & Milani/Cristian Marchi with MaxC

15
The Radio
 
Get Far
6

Sexy Bitch

David Guetta & Akon

16
Sweat Disposition RMX Axwell
Dirty South
 
The Temper Trap
7

 

Bad Romance

Lady Gaga

17new
One Love
 
David Guetta feat Estelle
8

Anyway

Armand Van Helden & A-Trak Pres. Duck Sauce
18
No Me Puedo Controlar
 
The Cube Guys
9
I Rock I Sweat I Dance
 
Morris Corti
19new
Devotion
 
Bingo Players 
10

Peace Song

Bob Sinclair feat. Steve Edwards

20 
=
Sax Heaven
 
The Rivera Project feat. Lizzie Curious

 La Dance20 è in onda su Radio Ibiza ogni sabato alle 17

Streeming live su radioibiza.it e FM a Roccaraso sugli 89.300

 

Fonte: www.radioibiza.it

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 20 Settembre 2010 13:34
 
Virgina @ Megà PDF Stampa E-mail
Scritto da Ignazio   
Lunedì 16 Novembre 2009 03:16
 
Ultimo aggiornamento Domenica 22 Novembre 2009 16:44
 
Alcol-test all'uscita delle discoteche: via libera al DL sulla sicurezza stradale PDF Stampa E-mail
Scritto da Ignazio   
Mercoledì 21 Ottobre 2009 03:22

Oltre che a parlare di discoteche e di vita notturna abbiam pensato di parlare anche di quello che ruota attorno alla movida notturna... in particolare dei problemi che potremmo avere se abbiamo alzato un po il gomito o se superiamo il limite di velocità ecc... ci sono alcune leggi nuove che vale la pena di conoscere!!!

articolo tratto da "ilsole24ore.com" del 3 ottobre '09

Dopo le 2 di notte niente più alcool nei locali notturni, i gestori dovranno assicurare la possibilità di alcool-test all'uscita da discoteche e night, multe salate per chi lascia acceso il motore per alimentare l'aria condizionata della vettura, norme meno severe per i neo-patentati, per i quali si riduce da tre a un anno il tempo durante il quale non potranno condurre auto di potenza superiore a 50 kw/t. E, ancora, multe aggiuntive per chi corre o guida sotto l'effetto di alcool e supefacenti per alimentare un Fondo contro l'incidentalità notturna. Ha avuto il via libera del Senato il decreto legge, entrato in vigore lo scorso 3 agosto, che ritocca il codice della strada. Il testo oggi é stato licenziato dall'aula di Palazzo Madama con 144 sì, 17 no e 58 astenuti dai banchi della Cdl. «Una buona notizia - commenta il ministro dei Trasporti Alesandro Bianchi - perchè non si poteva far decadere questo decreto senza creare delle enormi difficoltá sul piano normativo, soprattutto per le norme di carattere penale». Così il ministro dei TraspConsenso ampio, dunque, al provvedimento, ma lamentele bipartisan da parte dei senatori rispetto alle modifiche introdotte da Montecitorio e alla ristrettezza dei tempi, visto che il decreto sarebbe scaduto domani. Molte critiche sono arrivate all'emendamento approvato dalla Camera che farà prendere la multa a chi sotto il solleone terrà il motore acceso per far funzionare l'impianto di condizionamento dell'aria. Ecco, nel dettaglio, il contenuto del decreto approvato.

Sanzioni per superamento dei limiti di velocità (articolo 3, comma 1, lettera c). Chi supera di oltre 40 km/h, ma di non oltre 60 km/h i limiti massimi di velocità è soggetto a una sanzione amministrativa da 370 a 1.458 euro. Prevista anche la pena accessoria della sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi e l'inibizione alla guida del veicolo dalle 22 alle 7 del mattino nei 3 mesi successivi alla restituzione della patente. Il provvedimento di inibizione alla guida è annotato sulla patente. Chi supera di oltre 60 km/h i limiti di velocità è soggetto a una multa da 500 a 2mila euro, alla quale si somma la pena accessoria della sospensione della patente di guida da 6 a 12 mesi. Quando il guidatore incorre, nell'arco di un periodo di due anni, in una ulteriore violazione dei limiti di velocità fra 40 e 60 km/h la sanziona amministrativa accessoria è la sospensione della patente tra 8 e 18 mesi. In caso di ulteriore violazione è prevista la revoca della patente.
Perdita di punti (articolo 3, comma 2). Chi supera il limite di velocità di oltre 10 km/h e di non oltre 40 km/h perde 5 punti e non più 2. Chi supera i limiti di velocità di oltre 40 km/h e di oltre 60 km/h perde dieci punti sulla patente.

Guida in stato di ebbrezza (articolo 5, comma 1). Punito chiunque guida in stato di ebbrezza con ammenda da 500 a 2.000 euro se viene accertato un tasso alcolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 grammi per litro, da 800 a 3.200 euro e l'arresto fino a 3 mesi per tassi superiori a 0,8 e non superiori a 1,5 g/l. All'accertamento del reato consegue la sospensione della patente da 6 mesi a un anno. Ammenda da 1.500 a 6mila euro e l'arresto fino a 6 mesi se il tasso alcolemico supera gli 1,5 g/l. Prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a due anni. Se il conducente in stato di ebbrezza provoca un incidente stradale le pene sono raddoppiate ed è disposto il fermo amministrativo del veicolo fino a 90 giorni: queste sanzioni accessorie si applicano anche in caso di applicazione della pena su richiesta delle parti. In caso di rifiuto di accertamento sul tasso alcolemico sanzione amministrativa da 2.500 a 10mila euro. Se la violazione è commessa in occasione di incidente stradale sanzione pecuniaria da 3mila a 12mila euro; prevista anche la sanzione accessoria della sospensione della patente da 6 mesi a 2 anni e del fermo amministrativo per 180 giorni. Per più violazioni nel corso del biennio, revoca della patente.

Guida in stato di alterazione psico-fisica (articolo 5, comma 2). Chi guida dopo aver assunto stupefacenti o sostanze psicotrope è punito con l'ammenda da mille a 4mila euro e l'arresto fino a 3 mesi. Prevista all'accertamento del reato anche una sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da 6 mesi a un anno. La patente è sempre revocata in caso di recidiva nel biennio. Pene raddoppiate se provoca un incidente stradale e fermo amministrativo per 90 giorni, salvo che il veicolo non gli appartenga. Possibile nell'attesa dell'esito degli accertamenti disporre il ritiro della patente per un periodo fino a 10 giorni.

Avete letto cosa puo fare la legge in questi casi...però ricordatevi che oltre la multa c'è di mezzo la vostra vita e quella dei vostri amici... divertiamoci e scateniamoci in disco...però facciamo si che a rotazione ci sia sempre qualcuno che possa riportarci a casa sani e salvi!!!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 21 Ottobre 2009 03:57
 
« InizioPrec.12Succ.Fine »

Pagina 1 di 2